domenica, luglio 01, 2007

Oooh mia bella Madonnina...

Volevo che questa canzone ci fosse in questo blog, come dedica alle mattine, i pomeriggi, le sere, le notti che ho passato, i miei sorrisi e le mie lacrime, soprattuttto i sorrisi, tra il 28 marzo e l'uno di aprile, e tra il 9 e il 11 aprile.

Mi manchi Milano... Ti ho lasciata tra lacrime e alcuni affari a metà, chi sà quando ci rivedremo. Speriamo presto, perché anche se tu sei odiata da molti, mi manchi. Ora piango e mi emoziono e intanto ricordo la mia euforia. Lotterò. Per te, per tutto quello che è rimasto da fare, e per tutto quello che farò alla prossima.

Madonnina


A disen: "La canzon la nass a Napoli",
e certament gh'hann minga tutt i tòrt,
Surriento, Margellina, tutt i pòpoli
i avrann cantaa almen on milion de vòlt.
Mi speri che se offendarà nissun
se parlom on ciccin anca de numm.

O mia bella Madonnina, che te brillet de lontan
tutta dòra e piscinina, Ti te dòminet Milan
sòtta Ti se viv la vita, se sta mai coj man in man.
Canten tucc: "Lontan de Napoli se moeur",
ma poeu vegnen chi a Milan!

Adess gh'è la canzon de Ròma magica
de Nina, el Cupolone, el Rugantin.
Se sbatten in del Tever: "Ròma tragica!"
Esageren, me par, on ciccinin...
Sperem che vegna minga la mania
de mettess a cantà: "Malano mia!"...

O mia bella Madonnina ...
Sì, vegnì senza paura,
numm ve slongarem la man:
tutt el mond l'è on gran paes
- e semm d'accord! -
ma Milan l'è on gran Milan!

1 commento:

Laura ha detto...

Fantastico, sei Milanese Doc oramai ^^

 
Contrato Coloriuris