sabato, aprile 05, 2008

La cultura nazionale non è la cultura di tutti

Ieri me ne sono accorta di che in certo modo, sono un po' "leghista", quando ho visto che si stava facendo una esposizione della fiera di Aprile, qua a Vigo!!!. Mi è sembrato quasi un'invasione alla nostra cultura. Lo stesso che non ho nessun problema col sud dell'Italia, (apparte di aver conosciuto ad alcune persone del sud d'Italia che mi hanno minacciata di brutto) non ho niente direttamente in contro delle persone del sud della Spagna, visto che ne conosco alcune, ma si potrebbe dire che alcune cose mi rompono le palle.

È un peso che dobbiamo sopportare noi galiziani. I topici. "Spagna: tori, flamenco, paella, caldo". Queste frasi e frasi come "Vado in vacanze in Andalussia/in Valenzia" mi rompono proprio. Mi spiego: I tori, sì, sono una festa nazionale, da vergogna. Qua in Galizia solo c'è una piazza di tori, o due, e al massimo si fanno due corride all'anno. Per fortuna, perché è una festa terribile, secondo me. Magari la cosa piu assurda è quello che significa. Alcune indagini indicano che l'origine di questa festa è i circhi romani, nei quali il pagano Impero Romano ammazzava ai primi cristiani. È ridicolo il fatto di che si festeggia da cristiani. I pagani di oggi ci dichiariamo diffensori degli animali e pensiamo che queste cose sono da vergogna in un paese "civilizzato".

Poi: il flamenco. Il flamenco è esclusivo del sud. È una cultura che a me non tocca, io sono celtibera, che cavolo me ne frega del flamenco? Il flamenco ha origini arabi... E per quelli che pensate che gli arabi hanno conquistato tutta la Spagna, vi dirò che non è provato che siano arrivati in Galizia, e neanche in Asturias o Cantabria, visto che non c'è nessuna evidenza araba. Quindi, un altro topico che cade.

La paella è un piatto valenziano. Non ne ho niente in contro, è buono,però i piatti tradizionali della Galizia non c'entrano niente con la paella... Anche se vabbè, qua devo dire una cosina, che anche gli spagnoli quando pensano agli italiani pensano "pizza e pasta" senza di sapere che ce ne sono piu cose, e che questi sono trazidionali al sud...

Poi... La Spagna è calda? La Spagna non è mica piu calda dell'Italia. Infatti il clima è molto simile. Poi, che ha un clima molto diverso dipendendo della zona. Qua, sull'Atlantico, la tendenza è pioggia e vento in alcuni periodi, e sole in altri. Ormai i tempi stanno cambiando, sì, ma è importante il fatto di che i climi sono diversi. Credo che se dovessi vivere al sud morirei di caldo, io non potrei sopportare arrivare ai 45 gradi. Vi dirò di piu... C'è stata un'estate nella quale Vigo è arrivata ai 38 gradi ed io non riuscivo nemmeno ad alzarmi. L'unica provincia della regione che puo raggiungere i 40 gradi sarebbe Ourense, ma è l'unica che non è sul mare.

C'è una cosa che mi rompe molto. A quanto pare, gli andalussi, quando pensano in Galizia, pensano "roba buona". È piu o meno "normale" perché la droga entra dall'Atlantico in molti casi... però... dove finisce la maggior parte???? Qua di certo non ce ne sono zone completamente colonizzate dalla droga, e là sì.

Anche mi rompe un po chi compara la Galizia con altre regioni del nord. La gente quando pensa al nord solo pensa a Catalogna e Paesi Baschi.... Perché?

2 commenti:

manfredi salemme ha detto...

Ma guarda che essere "Leghisti" non è un rimprovero, essere leghisti, per quel che mi riguarda vuol dire essere attaccati alle proprie tradizioni e sperare che niente le cancelli, tutti dovremmo conservare ciò che i nostri vecchi ci hanno tramandato e tramandarle a nostra volta ai nostri figli o nipoti.
Io non amo quella gente che viene nel mio paese e non si integra, che fanno le loro leggi e le loro tradizioni, per esempio qui in Italia c'è un paese Piana degli Albanesi, si trova in Sicilia, è una cultura che nei secoli si è trasferita dall'Albania alla Sicilia, si è integrata benissimo ma ha conservato le proprie radici.... questo é il sistema giusto della globalizzazione: affermare le proprie origini, la propria religione, le proprie usanze senza imporle, senza violenza, con l'armonia del vivere comune e con il rispetto reciproco.

http://www.pianalbanesi.it/hora.htm

Marinera de parajes soñados ha detto...

Sono d'accordo con te su quello che deffinisci come il sistema giusto, ma non sono del tutto d'accordo con quello che dici su "essere leghista". Alla fine, le formazioni politiche solo diffendono i propri interessi... E di solito interessi economici. Poi vabbè, alcuni dei suoi membri dovrebbero moderare un po il linguaggio di espressione...

 
Contrato Coloriuris