lunedì, giugno 04, 2007

Ventre di Venere

Questo testo è una poesia che trascorre durante la canzone Ventre di Venere dei Gamba de Legn. Devo dire che sempre mi emoziono quando la ascolto e piango. È incredibile come vengono trasmesse le emozioni.

In quale corpo,
in quale pianta,
in quale pietra,
ho cominciato una corsa verso il mio volto,
forse nella proffonda vertigine della creazione,
nell'inmensa marea, dove gli alberi si ergono,
e respirano, e si coprono di foglie, e le perdono,
e come d'incanto, risorge uan nuova vita, mammiferi,
rettili, pesci, uccelli di ogni specie e varietà,
e colore, e dimensione, e popolano lo spazio, che sembra inmenso.
E il calore screpa dalla terra, e la pioggia imputridisce le serenti,
e i cristalli si fondono, e le foreste pietrificano,
e le catrastofi esseguono una dopo l'altra,
e i polmoni si riempiono d'aria,
e il sangue corre, e i nervi vibrano,
e le montagne slogano,
in una notte, in questa notte.


Intorno a me,
ci sono le città che non sono state ancora fondate.
i paesaggi che non si possono ancora vedere.
ho infondo a me una sorta di altro sguardo,
che non vede ancora nulla,
uno strano e tenero legame che mi unisce al vuoto antico, ho in me,
nella realtà della mia carne viva
il segno della creazione che prosegue senza fine,
ed io attengo nel torbido per far scattore del limpido, e illuminato,
io vorrei unire gli uomini agli animali, alle piante, alla materia,
agli spiriti ma anche agli angeli,
e questo sforzo possa diventare arte,
in un mondo che ai poveri toglie il pane e ai poeti la pace.

Devo anche dire, che per bene o per male, sto imparando il dialetto milanese ad una velocità spaventosa... È bellissimo.. E non so perché, ma lo sto imparando in fretta :)

È un peccato che si stia perdendo.

3 commenti:

panzabiker ha detto...

ciao !!sai da dove hanno preso il nome "gamba de legn"? era il nome di un vecchio tram che girava a milano passava anche dal mio paese. due sono le leggende per cui gli avevano dato questo nome : per via dell' ingranaggio che ricordava vagamente una gamba o per il suo moto incespicante di procedere?(che poi era più le volte che si ribaltava per strada).questo è quello che hanno raccontato a me. ciao ciao

sTe ha detto...

Brava!
SOno gamico e fan dei gamba...perchè non veini a vederli qualche volta?

Marinera de parajes soñados ha detto...

Facile:

Perche sono spagnola e abito in Spagna.

Perché quando sono andata a Milano non li conoscevo ancora.

Comunque alla prossima farò il possibile!! (Voglia ne ho!!!)

Apparte... dove te videt ona tusa spagnoeula che l'è indrè imparà el milanès?

 
Contrato Coloriuris