sabato, agosto 12, 2006

Sul gruppo paganesimo di yahoo

Mi raccomando: Non entrare a questo gruppo, propietà di Claudio Simeoni e Francesco Scannagatta. Lo dico per esperienza propria. Simeoni ha inviato questo messaggio al gruppo:

"Ancora nel 2000 ci fu uno "scontro" con una persona che era convinta della
reincarnazione e attribuiva la "credenza" nella reincarnazione ai Pagani
Politeisti.
Ne fu fatta una pagina web dal titolo "Contro la reincarnazione".
Quella pagina era rimasta immodificata su internet fino ad oggi quando ho
aggiunto le esternazioni fatte dal Dalai Lama a proposito dell'elezione del suo
successore che, di fatto, prende atto come la reincarnazione altro non sia che
una truffa.
La pagina la trovate all'indirizzo:
http://www.federazionepagana.it/reincarnazione.html
La pagina tratta di quell'aspetto specifico, ma in realtà si rivolge a tutte
quelle espressioni di "fede" che di fatto minano la fondazione del divenire
umano anteponendo all'azione dell'individuo dogmi o concetti aprioristici che di
fatto sottomettono le sue scelte ad interessi che gli sono estranei.
Coma Pagani Politeisti noi sappiamo che l'Essere Umano è un essere prezioso in
sé ed è manifestazione di un insieme che lo espresso e che, a sua volta è
prezioso.
Questa "preziosità" che noi individuiamo come "ciò che è il sacro" ci impedisce
di accettare qualche cosa per "fede" o come "credenza" da anteporre alla nostra
azione. Questo non significa che non abbiamo delle opinioni o delle ipotesi con
le quali affrontare la realtà, ma significa che quelle opinioni e quelle ipotesi
non devono impedirci affrontare, afferrare, considerare il nuovo che si presenta
a noi sotto forma di fenomeni.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo"

siccome io credo nella reincarnazione ho risposto:

"non so perche dici questo, se in realtà una cifra parecchio alta di
pagani credono nella reincarnazione. (Non tutti ma parecchi sì che ci
credono) E ogni volta mi stupisco di piu per le cose che criticate,
ma che paganesimo seguite? abbiate criticato la reincarnazione, il
buddismo, la wicca.. (non dimentico) sembrate proprio atei invece di
pagani....E scusate se sembro scortese. Apparte, cosa guadagnate
criticando tante cose? Pratticamente parlate male su tutto. E non ho
intenzione di offendere, ma mi stupisco con certe cose. Ma adesso
voglio che mi chiarite che tipo di paganesimo seguite, perché siete
troppo radicali in alcune idee.

Un saluto

Gatta Rosa."

Lui: (con questa mail dimostra la sua vera faccia che puo essere di satanista o ateo)

"Non ti sembra che come pretesa sia un po' eccessiva e un po' arrogante?
Tu ci chiedi: "Che tipo di Paganesimo seguite?" dopo averci detto che "un numero
parecchio alto di "pagani" credono nella reincarnazione".
Cominciamo a dire che cosa significa il termine "Pagano".
Il termine Pagano è stato usato dai cristiani per insultare e denigrare chi
seguiva le Antiche Religioni. Fu usato dall'imperatore teodosio in sostituzione
del termine "gentili". Inizialmente il termine Pagano era un termine della
giurisprudenza civile ed indicava l'abitante dei paesi; i cristiani lo hanno
usato come termine dispregiativo per chi non era cristiano.
Pertanto, dal momento che nessuna antica religione chiamava sé stessa o i suoi
seguaci Pagani chi si definice Pagano deve dire PERCHE'! Deve dire che cos'è il
Paganesimo.
Ed è su quel perché che nascono le differenze.
Se qualcuno ti dicesse di credere nel Paradiso, nell'Inferno e nel Purgatorio,
tu diresti che "Lui è cristiano" perché individui in quel credere l'insieme
religioso che manifesta quella credenza.
Nelle Antiche Religioni (veramente erano piuttosto tarde, salvo il Pitagorismo)
c'era il concetto di metempsicosi e di reincarnazione, ma non apparteneva alle
antiche religioni, ma a due religioni precise: al Pitagorismo e al
Neoplatonismo.
Ora, i cristiani possono continuare ad insultare le persone affermando che i
Neoplatonici erano Pagani, ma in realtà i Neoplatonici erano i Neoplatonici.
Ora, se alcune persone che chiamano sé stesse Pagane credono nella
reincarnazione, da un lato sono delle convinzioni personali, ma, dall'altro
lato, quando questa credenza la manifestano ad altri: SONO TENUTI A DIMOSTRARE
LA REINCARNAZIONE!
E' un principio generale della filosofia e della giurisprudenza che chi afferma
un qualche cosa è tenuto a dimostrarlo.
Così è per il dio creatore dei cristiani: se i cristiani non lo dimostrano sono
chiamati truffatori!
Le "credenze" sono dei pensieri infantili, illusioni di persone senza esperienza
nella loro vita. La Wicca la critico perché è un pensiero debole, infarcito di
superstizione e crea illusioni nelle persone.
Nella Federazione Pagana i Pagani, a parte qualche giovane, sono quasi tutti
oltre i cinquanta anni. Se io non criticassi la Wicca nel suo infantilismo o i
Buddisti nelle loro velleità e nella loro dottrina, il Paganesimo che stiamo
costruendo non avrebbe un futuro.
Ciò che noi critichiamo , al di là della storia e delle simpatie che abbiamo, è
tutto il pensiero religioso che va da Socrate, Aristotele fino all'epoca attule
e lo critichiamo solo nella misura in cui si pone davanti all'uomo come
manifestazione della verità ultima.
Il pensiero wicca è un pensiero povero, il buddismo è un pensiero povero, il
cristianesimo è un pensiero povero E CRIMINALE.
Per esempio: oggi come oggi esistono molti "pagani" che fanno riferimento ai
Celti!
Eppure, noi non abbiamo nessun riferimento ai culti Celti se non qualche
ritrovamento archeologico di dubbia interpretazione. E allora, perché seguono i
Celti? Perché si sono creati delle storie fantastiche sui Celti che alimentano
con le loro fantasie. Ma sono loro che stanno, con le loro fantasie "costruendo
la religione dei Celti". Finché sono ragazzi che giocano va tutto bene, quando
dovranno affrontare le università, spiegare il loro essere persone religione non
potranno dire semplicemente "io credo in...".
Ora arriviamo all'ultima parte della tua e-mail e alla domanda finale: "Ma
adesso
voglio che mi chiarite che tipo di paganesimo seguite, perché siete troppo
radicali in alcune idee."
Ecco, qui NON TI POSSO PROPRIO AIUTARE!
Qui DEVI DIRMELO TU CHE PAGANESIMO SEGUIAMO!
Io ti posso dare un link di una pagina di link.
Sono tante pagine, divise per argomento, in due anni non potrai leggerle tutte
pertanto nell'aprirle dovrai scegliere. Lasciati guidare dal tuo "POTERE" e
scegli cosa leggere: se scegli qualche cosa che ti da piacere continuerai, se
scegli qualche cosa che non ti piace abbandonerai e non capirai che PAGANESIMO
seguiamo:
http://www.federazionepagana.it/claudiosimeoni.html
Se io ti dicessi cosa "credo", sarebbe la risposta meno PAGANA che ti potrei
dare.
Noi manifestiamo noi stessi, oggi meglio di ieri, al fine di manifestarci meglio
domani. Ma il meglio non è relativo ad una verità, ma alla libertà psico-emotiva
che ognuno di noi riesce a costruire nella società in cui vive.
Ciao
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo"

Un altro tipo se unisce alla lite dicendo:

"Mah, premetto che io faccio parte di quelli che credono nella reincarnazione,
tuttavia accetto di buon grado le critiche che vengono esposte verso questo mio
modo di sentire...

Le critiche verso la wicca ed il cristianesimo sono ampiamente motivate e non ho
mai sentito Claudio dire ad esempio "pezzo di merda" a qualcuno senza motivare
abbondantemente il perchè..
Se io ti dico "stronza" come offesa fine a se stessa, allora sarei io lo
stronzo! Ma se a ragione di ciò, allego tutte le mie motivazioni, allora è un
altro paio di maniche...

Claudio motiva SEMPRE ciò che afferma, ma a quanto pare ti fermi solo alle
conclusioni senza riflettere su ciò che ha portato ad esse.

E poi scusa eh, leggi solo le critiche? Mi risulta che il materiale di
discussione sia molto più ampio di quello che vorresti far intandere...

Rodan"

Continuo mandando un paio d'email di risposta:

"La filosofia di uno stesso, come l'hai chiamata te, NON È PAGANESIMO.

Ha due nomi:

- Ateismo
- Satanismo

Allora te non sei pagano, sei ateo o satanico. Mi dispiace darti
questa notizia, ma questa è la realtà."

e:

"Scusa ma io non ti ho insultato, te invece mi hai chiamato arrogante.
Arrogante? Solo mi sono esperesa con libertà, proprio come fai te. Non
mi puoi dire che sono arrogante per quello. Io mica ti ho mancato al
rispetto. Sei te chi mi ha mancato al rispetto, e chi sta mancando
sempre al rispetto a tutti quanti.

Infatti, un pagano seguiva proprio le antiche religioni.

La Wicca è un pensiero infantile? Perché? È una credenza neopagana
come qualsiasi altra. Magari sei poco informato di quello che è la
wicca e pensi che i wiccan solo fanno sortileggi. Se pensi così ti
posso confermare che ti sbagli tantissimo. Ovviamente, come dentro a
tutte le credenze c'è gente che solo ci sta perché pensa "nella
magia". Invece abbiamo delle credenze deffinite e mica infantili.

Apparte, te consideri questo un gruppo di paganesimo? Io ho cominciato
a capire che in realtà questo gruppo è solo di anti-religioni. Invece
di parlare sul paganesimo, che è sull'unica cosa che si dovrebbe
parlare, state parlando giorno tra giorno di come sono coglioni i
cristiani, ebrei, islamisti, buddisti, industi, e neopagani come la
wicca. Quindi, io non voglio essere parte di un gruppo che mi manchi
al rispetto, è proprio una dettatura. Allora io me ne vado di qua.

Ciao,

Anahí Palacín Martínez."

e risponde:

"Se tu hai compreso solo quello che scrivi, ti auguro BUON VIAGGIO!
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo"

"Il problema veramente grande per chi crede nella reincarnazione è che innanzi
tutto dovrebbe spiegare "quale intelligenza ha stabilito la reincarnazione"
(Plotino e i Neoplatonici lo fanno) e in secondo luogo, chi crede nella
reincarnazione, separa l'anima (le sensazioni psico-emotive) dal proprio corpo.
Sia in Giamblico che nel Corpus Hermeticum questo viene fatto.
In tutta la teoria Neoplatonica le anime si staccano dall'Uno e discendono nei
corpi. Ma l'Uno è il centro della filosofia Neoplatonica. L'Uno come espressione
di intelligenza e di volontà dal quale si staccano le anime che, cadendo "in
basso" entrano nel corpo che rappresenta la prigione delle anime.
Da qui ne deriva la teoria della mortificazione del corpo per permettere
all'anima di tornare libera dalla prigione del corpo.
Il Paganesimo non può separare la struttura psico-emotiva dal corpo. Per il
Paganesimo la struttura psico-emotiva è espressione del corpo: di questo corpo.
Qualunque sia l'individuo delle specie della Natura cui quel corpo appartiene.
Il corpo, per il Paganesimo, non è il contenitore dell'anima, ma è l'oggetto che
esprime la coscienza dell'individuo senza il quale la coscienza non esiste né
persiste.
Per esempio, i Neoplatonici avevano un certo disprezzo per la sessualità. Il
loro obbiettivo era la "continenza". Affermavano le le pulsioni sessuali erano
manifestazione del corpo che denigravano l'anima in esso contenuta.
Nelle religioni più antiche una tale posizione non sarebbe stata mai accettata.
Gli stessi giochi olimpici e la stessa concezione della medicina sia a Roma che
in Egitto non avrebbero mai accettato una simile posizione. Priapo era un dio
simbolo e frequente davanti alle case sia di Roma che di Pompei. Pan era
rappresentato col pene eretto.
Per fare un esempio, il concetto di Daimon antico è completamente diverso dal
concetto di Daimon che assume partendo dall'epoca Platonica. E' Platone nella
sua apologia a Socrate che separa il Daimon dal corpo. Questa idea di
separazione subisce un processo storico fino a diventare il concetto di demonio
spacciato dai cristiani.
In origine il termine Daimon stava a significare il dio che cresce dentro
all'Essere Umano e aveva un corrispondente nella religione di Roma Antica nel
Genio maschile e nelle Juno femminile.
Nel Paganesimo la centralità è data dal corpo: è il corpo che fra le altre
espressioni ha anche quelle che vengono attribuite normalmente ad un oggetto
diverso dal corpo quale l'anima.
Il non Pagano attribuisce la centralità della vita all'anima e priva il corpo
della sua funzione centrale: ditelo ai Greci che raffiguravano con i corpi gli
DEI proprio per significare la sostanza della loro presenza!
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo"

"In questa lista 10.000 messaggi dicono che cos'è il Paganesimo. Anche quando
critichiamo qualche cosa lo facciamo per dire che quella cosa non ci piace e
dunque non è Pagana secondo il nostro Paganesimo.
Sicuramente ciò che noi scriviamo a te non piace: però non ho visto i tuoi
messaggi su cos'è il Paganesimo e come questo intervenga nella vita degli
uomini!
Un Pagano non è un servo!
Noi ti abbiamo dato ciò che abbiamo, ma tu non hai pagato il debito che hai
contratto (postando i messaggi delle cose che tu ritieni importanti).
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo"

"Non è in grado nè di leggere le pagine de Il Crogiolo dello Stregone né di
ascoltare le conferenze audio.
Manca di disciplina e non è in grado di cogliere ciò che è propositivo nella
critica. Anziché vedere la critica come momento di costruzione del presente vede
la critica solo come attacco a qualche cosa che a lei da delle certezze.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo"

Giudicate voi (sopratutto i pagani) Se questo è davvero pagano.

9 commenti:

Claudio Simeoni ha detto...

Chi crede nella reincarnazione è una persona infantile. Nessuno vieta alle persone di essere infantili, ma quando si fa religione nessuno può permettere che l'infantilismo diventi una dogma religioso.
Io, Claudio Simeoni, sono stato all'inizio e alla fine ell'universo e ho visto mote persone morire e trasformarsi, però non chiedo che le persone credino in me, aiuto le persone atrasformare sé stesse. Da pochi giorni è morto lo psichiatra Stevenson (non so se l'ho scritto giusto) che venti-trenta anni fa costruì la teoria moderna della reincarnazione. Ebbene, la psicologia internazionale ha dimostrato dove stava il suo errore. Non si trata di mettere in discussione una "credenza" si tratta di impedire che una "credenza" personale venga spacciata come una verità: da qui il dovere delle persone di dimostrare quanto dicono o sostengono. Come per la reincarnazione.
La differenza fra te e me è molto semplice, io ho 55 anni e pratico Stregoneria da trenta anni, tu, invece, sei una bambina viziata e arrogante!
Sei stata fortunata a trovare me che non cerco né seguaci, né adepti, ma con le tue "visioni"strampalate puoi essere preda di qualsiasi truffatore e bugiardo che voglia trasformarti in una serva sciocca.
Solo che le scelte si fanno SOLO in base al nostro Potere personale e io ti auguro di averne a sufficienza perché non incontrerai un Apprendsita Stregone che ti potrà tendere una mano, ma tanti taroccari che useranno la tua creduloneria per farti fessa!
http://www.federazionepagana.it
http://www.stregoneriapagana.it
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo

Claudio Simeoni ha detto...

Marinera de parajes soñados ha detto...
Buonasera;

Ora gli risponderò al suo commento, con calma ed educazione. Prima devo dire che anche se non condivido del tutto le sue idee, le rispetto.

Allora: La reincarnazione, è una transformazione, appunto. Va bene se Lei non ci crede, però secondo me dovrebbe rispettare ai pagani che ci credono. Non è una credenza moderna, e neanche infantile. Comunque è un'altra opzione e un'idea religiosa che tanti pagani condividiamo, quindi deve essere rispettata, anche se non neccessariamente condivisa.

La differenza fra Lei e me è che io sono educata e non gli ho insultato, invece Lei si è permesso il lusso di giudicarmi senza conoscermi, chiamandomi bambina viziata e arrogante.

Io sono in un gruppo di pagani qua, e mica si aproffitano di me.

E spero che da ora in avanti mi rispetterà; Lei dice che solo i pagani possono giudicare sul paganesimo, questo serve per ogni singola persona. Lei non mi conosce, non mi può giudicare.


Anahí.

P.S. E' da maleducati rispondere su un altro Blog. Io ho scritto sul tuo perché tu hai postato la discussione sulla lista privata Paganesimo. Io non sarei mai venuto sul tuo Blog se tu non avessi seminato diffamazione. Hai linkato anche il sito di diffamazione che le organizzazioni cattoliche hanno fatto per diffamare la Federazione pagana.
Complimenti
Claudio Simeoni
meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo

Claudio Simeoni ha detto...

Il Pagano NON CREDE IN QUALCOSA. iL QUALCHE COSA ESISTE O NON ESISTE. lO DIMOSTRA O NON LO DIMOSTRA!

Non hai capito quello che ti ho detto: ti ho detto che reincarnazione non esiste!
Ed è una credenza infantile: DAVVERO PENSI CHE UNA VOLTA MORTA RITORNI NELL'UTERO DI TUA MADRE?

E' infantile ed è un'idea moderna diversa dalla metempsicosi e dall'idea karmica, diversa dalle trasformazione delle anime e del ritorno all'Uno dei Neoplatonici. La reincarnazione, come oggi viene pensata e propagandata dai Wicca è di origine Teosofica, Gardner la conosceva molto bene. "La dottrina segreta" era un testo noto, in Italia esite da pochi anni e forse non esiste in spagnolo.

La reincarnazione non è "un'idea religiosa", ma è un'illusione religiosa con cui si ingannano le persone. E davantia ll'inaganno delle persone non ci può essere mediazione.
Se tu davvero rispettassi le persone, come vai dicendo, impareresti a discutere, verificare, analizzare, ciò che affermi e invece non hai rispetto per le persone. Affermi e pretendi che le tue affermazioni siano accettate in quanto tali. Non ti ritieni in dovere di dimostrare; non ti ritieni in dovere di spiegare le implicazioni di quanto affermi (come se la filosofia non lo avesse fatto in decine di filosofi nel corso della storia); MA VUOI CHE SIA ACCETTATO COME UNA CREDENZA; COME UN ATTO DI FEDE!
La reincarnazione è un'idea che non è mai appartenuta alle antiche religioni e anche se usi i frammenti pitagorici o neoplatonici ti puoi definire Pitagorica o Neoplatonica, ma non Pagana!

Infine, io le persone le rispetto. Non rispetto chi spaccia delle credenze per fede come se fossero delle dosi di eroina e pretendono che altri accettino quelle credenze per fede senza svelarne l'imbroglio.

Chiedere alle persone di accetare passivamente delle credenze che non si dimostrano, significa offenderle.
Io non dubito che nel gruppo la pensiate nello stesso modo; da un nome al tuo gruppo, ma non quello di Pagano. Chimalo col nome di chi crede nella reincarnazione!

E' solo perché ti rispetto come persona che considero quello che scrivi il prodotto di una ragazzina viziata.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendsita Stregone
Guardiano dell'Anticristo

Marinera de parajes soñados ha detto...

Basta.

1.Non sono viziata. Non mi conosci, infatti non hai tentato di conoscermi nemmeno, questo significa che non puoi giudicarmi.
2. La reincarnazione non è ritornare all'ultero della madre. La reincarnazione è vivere una nuova vita sulla terra perché c'è qualcosa che non si ha imparato. È direttamente collegata alla legge karmica, mi sà che stai conffondendo alcuni termini.
3. Sei tu chi non rispetta, io non ti ho mai insultato, cosa che tu hai fatto.
4. Non ho mai linkato un sito cristiano.

Claudio Simeoni ha detto...

http://simeoniti.150m.com/reazioni.htm

E' stato fatto da cattolici che in Italia vanno sotto il nome di "antisette", fanno capo all'ex cardinale di Bologna Biffi e ha lo scopo di costruire diffamazione mettendo un pagano contro l'altro e diffamare la federazione Pagana per impedire che nasca il Paganesimo in Italia.

O pensi che quegli insulti siano veri?
Quel sito è stato denunciato alla polizia per diffamazione, l'ho fatto io e tutti quelli che vogliono ACCAMPARE SCUSE PER DIFFMARCI LO USANO : tu compresa!

Io ho visto la nascita e la morte, e ti assicuro che hai solo questa possibilità e se butti via questa possibilità non gli frega niente a nessuno,tanto meno agli Dèi che ti hanno dato l'opportunità.

Poi mi spieghi come fai a parlare di Paganesimo quando la legge karmica è induista? Perché non ti fai chiamare direttamente induista?

E' vero che non ti conosco, ma conosco quello che hai scritto e ti assicuro che conosco perfettamente l'insieme dottrinale da dove nasce quello che hai scritto.
Io non sono un truffatore e non ti dirò mai "che brava bambina che sei!". Se anziché riempirti di te stessa pensandoti al centro dell'universo fossi stata un po' più attenta avresti imparato qualche cosa, al di là della tua credenza: cosa hai imparato in The_wiccans? O pensi che non abbia letto i messaggi che hai postato là?
Sei andata via come una bambina capricciosa a cui sono state negate le caramelle: mia figlia ha cinque anni più di te e non sono mai stato accondiscendente nemmeno con lei, anche se dal punto di vista intellettuale è un genio.
Leggi e impara, può sempre servirti:
http://www.stregoneriapagana.it
http://www.federazionepagana.it
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell'Anticristo

troll ha detto...

L'incarnazione non esiste perchè se
esistesse sarebbe una separazione dal mondo, in quanto siccome viviamo in un universo olografico
e la fisica quantistica ha dimostrato che l'osservatore modifica la cosa osservata, questo
significa che "il mondo" non è esterno a noi ma siamo noi a crearlo con i nostri pensieri per questo che si dice che tutto il mondo anche inanimato che ci circonda è vivo.
L'uomo è il centro dell'universo.
La mente subconscia proietta onde di pensiero, la mente conscia le osserva trasformandole nell'illusione olografica che chiamiamo mondo reale.
Tutto quello che esiste intorno a noi in realtà è dentro la nostra mente, dentro di noi.
La teoria della reincarnazione implica una separazione.
Per questo non è vera.

Marinera de parajes soñados ha detto...

Io non sono completamente d'accordo con quello che ha detto:

Io penso che l'incarnazione non sia una separazione del mondo, ma solo una separazione del corpo fisico e dal essere interiore. Per un'alrta parte, non credo che la teoria della fisica cuantica contradica a quella della reincarnazione, sono due cose diverse. Sì, ognuno costruisce la sua realtà. Ma quello non vuol dire che l'uomo sia il centro dell'universo.

Comunque capisco e rispetto il punto di vista che ha dato.

Un saluto

Anahí

troll ha detto...

Sono d'accordo, l'uomo non è il centro dell'universo perche esiste solo l'unità.
Ogni uomo è legato agli altri e al mondo da fili invisibili.
Credo che il nostro essere interiore rimanga sempre immutato
anche dopo la morte del fisico.
Se è vero che esiste solo l'unità
la reincarnazione è una fregatura.

Anonimo ha detto...

Le immagini dei massacri che spesso accompagnano le molte guerre cosiddette “etniche” in corso nel mondo inducono un senso di sgomento.
Quei fenomeni altro non sono che la parte più
drammaticamente evidente di una tendenza molto più sottile e diffusa, che vede il mondo
moderno caratterizzato sempre più da dinamiche di ostilità ed esclusione, piuttosto
che di comunanza ed integrazione.
Si pensi alla crescente diffusione in tutta Europa di partiti e movimenti che raccolgono consensi intorno a programmi di esclusione del diverso che credevamo sepolti per sempre dalla storia.
Alla conflittualità interetnica, cioè quel tipo di ostilità che si radica su una differente appartenenza culturale o nazionale si potrebbe
aggiungere una vasta gamma di fenomeni di ostilità di gruppo che si innescano nell’ambito
di uno stessocontesto socio-culturale a partire dalle più svariate appartenenze ristrette.
Esperienza comune infatti come qualsiasi tipo
di appartenenza possa, date le condizioni opportune, trasformarsi in occasioni per conflitti anche molto aspri.
Il termine razzismo oggi appare molto screditato, tanto che sono pochi coloro (persone o gruppi) che si dichiarano esplicitamente razzisti.
Ciò non significa che il razzismo sia scomparso; al contrario, pare che esso si stia
diffondendo in forme più sottili e più socialmente accettabili, molte volte inquadrato in un contesto di apparente disponibilità positiva nei confronti del diverso.
Dietro una dichiarazione di principio “io non
Sono razzista, ma…”
Si nascondono orientamenti di pensiero e di azione di tipo discriminatorio non molto dissimili dal razzismo classico.
Una conseguenza del forte discredito dell’idea del razzismo è il fatto che il termine
haora assunto un allargamento di significato.
Infatti l’idea razziale si è ben presto scontrata
con la pratica impossibilità di definire in maniera certa e scientificamente fondata i confini e le caratteristiche distintive delle “razze”, nonché il postulato fondamentale
della corrispondenza tra appartenenza biologica e caratteristiche psico-culturali;
sicchè si è passati a considerare direttamente
quest’ultima variabile, quella psico culturale
come discriminazione dell’appartenenza.
EXFIGLIODELLAVEDOVA DICE: “o non ho ancora acquisito la maturità psicologica e spirituale per definirmi "pagano politeista" ma spero di essere almeno nella strada giusta...”
Bene, sai cosa ti dico: spero che una volta che tu
La avrai acquisita questa maturità non venga
Spostata da un'altra parte, perché se sei nella strada giusta e maturo, lo sai solo tu, e non te lo deve fare intendere qualcun altro perché altrimenti rischi di diventare come l’asino che rincorre la carota che viene continuamente spostata perché il vero fine non è che le persone raggiungano un certa maturità, ma il potere su di esse,in special modo quando si lascia intendere
che certe cose vanno comprese “misticamente”
e si fanno differenze tra chi “non le ha comprese”.

 
Contrato Coloriuris